Master di II Livello - 2a edizione ProGettare Smart Cities - Architettura, Building Simulation, Energia, Mobilità, ICT

 

 

 

QUELLO CHE CAMBIA CON SMART CITY È IL PARADIGMA DI RIFERIMENTO. CIÒ CHE DIFFERENZIA QUESTO APPROCCIO RISPETTO AL PASSATO È QUELLO DI VEDERE IN UNA UNICA CORNICE TANTI ASPETTI CHE FINO AD OGGI ERANO STATI AFFRONTATI SEPARATAMENTE, ANALIZZANDO LA CITTÀ ED IL SUO TERRITORIO COME UN ECOSISTEMA ED UN INSIEME DI RETI INTERCONNESSE IN UNA LOGICA DI SVILUPPO SOSTENIBILE E MASSIMA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE ESISTENTI. IN QUESTO QUADRO DI RIFERIMENTO, LA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA/URBANA DEVONO FARE MOLTA PIÙ ATTENZIONE, INTEGRANDO MEGLIO GLI ASPETTI TIPICAMENTE DISCIPLINARI (COMPOSITIVI), CON QUELLI PIÙ PROPRIAMENTE TECNOLOGICI E INGEGNERISTICI.

OBIETTIVI
Il Master di II livello PROGETTARE SMART CITIES si propone di formare una nuova figura professionale (liberi professionisti, dipendenti pubblici e privati) esperta nella progettazione architettonica e urbana e nelle tecnologie a servizio di ambienti e città intelligenti, con particolare riferimento all’efficienza energetica ed alla riduzione dell’impatto ambientale di strutture urbane complesse, all'applicazione di tecnologie informatiche per una migliore gestione degli ambienti in cui viviamo e in cui ci muoviamo, al concetto di rigenerazione del patrimonio edilizio esistente (recente e storico) ed alla mitigazione dei rischi ambientali, ma soprattutto attenta a sviluppare un approccio progettuale consapevole e intelligente tramite l’integrazione di soluzioni innovative nel campo del building automation, della mobilità a basso impatto ambientale, nell’applicazione di sistemi energetici avanzati, nell’ICT (innovation and communication technology) e nell’analisi della fattibilità economica e individuazione delle risorse finanziarie funzionali alla fattibilità dei progetti.

 

PROGRAMMA
Il ruolo del progetto urbano nel passaggio dalla city alla smart city; dallo smart building alla smart city: il progetto d’architettura tra esterno ed interno; sistemi di mobilità innovativa a basso impatto ambientale; uso delle risorse naturali e sistemi energetici avanzati; materiali e tecniche ecosostenibili per la smart city, il building simulation nella smart city; la riduzione delle emissioni di CO2; reti e sistemi ICT per la smart city; rigenerazione sismica del patrimonio edilizio esistente; mitigazione dei rischi ambientali per la smart city; tecniche di modellazione topografica in 3D; strumenti per la valorizzazione del patrimonio edilizio mediante l’individuazione dell’highest and best use; seminari, workshop, stage e prova finale.

 

CONOSCENZE, COMPETENZE E SBOCCHI PROFESSIONALI
Le conoscenze e le capacità teorico-pratiche, che saranno acquisite al termine del corso, prevedono l’approfondimento della progettazione architettonica/urbana integrata con soluzioni tecniche intelligenti finalizzate a migliorare la vita degli abitanti dei centri urbani secondo il concetto di Smart City promosso dall’Unione Europea. I possessori del titolo di Master possono trovare uno sbocco professionale: nelle start-up e spin-off cofinanziate dalle aziende sponsors del Master (cfr.art.10); negli organismi ed enti privati che aderiscono al Master e che si occupano di progettare, produrre ed applicare tecnologie intelligenti per la SMART CITY; negli organismi ed Enti pubblici che si occupano della progettazione e gestione integrata di progetti di riqualificazione urbana ed architettonica per la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente; nelle imprese di costruzione e studi professionali che lavorano sui temi delle SMART CITIES, nel campo della riqualificazione urbana, architettonica, della mobilità innovativa, del building automation, dell’ICT, della prevenzione del rischio sismico e ambientale e nella valutazione tecnico economica. L’idea di fondo è promuovere una figura professionale che sappia governare processi complessi e progetti integrati tramite l’applicazione di strumenti avanzati ed aggiornati agli standard europei.

 

WORKSHOP: TERREMOTO E SMART LAND
All'interno dell'offerta formativa è previsto un laboratorio di progettazione architettonica ed urbana dal titolo: “TERREMOTO e SMART LAND. Dall’emergenza alla ricostruzione delle attività produttive” di evidente attualità nel momento in cui si stanno discutendo le linee guida per la ricostruzione delle aree terremotate. In particolare, oltre ai centri storici colpiti duramente dal sisma (Norcia, Castelluccio di Norcia, Cascia, Preci, etc.), verranno affrontate le criticità e le problematiche della Valnerina, per l’individuazione di soluzioni che rispondano al rilancio economico e turistico. In particolare si prevedono stages di inserimento professionale presso Enti pubblici (Regione Umbria, Comune di Perugia, Comune di Milano, Comune di Terni, Comune di Assisi e Comune di Foligno); Strutture e aziende private (SIEMENS ITALIA s.p.a., Gruppo Loccioni s.p.a., Gruppo Rampini s.p.a., Gruppo PA s.p.a); Società di Progettazione e Società di Ingegneria di livello internazionale 
( 3TI PROGETTI ITALIA s.p.a (Roma), ARUP ITALIA s.r.l (Milano), INGEGNERI RIUNITI s.p.a (Modena), LAND s.r.l. (Milano)); Strutture di ricerca ( I_LAB SmartCitiesDesign - Dipartimento di Ingegneria - Università degli Studi di Perugia (Foligno).

 

CREDITI FORMATIVI
Il titolo di Master di II livello è riconosciuto con 60 crediti formativi universitari. A tutti gli architetti iscritti all'Ordine degli Architetti saranno inoltre riconosciuti 15 crediti formativi professionali (CFP), a tutti gli ingegneri iscritti all'Ordine degli Ingegneri saranno riconosciuti 30 crediti formativi professionali (CFP). Le procedure di accreditamento sono in via di definizione.

Ai sensi del Regolamento Didattico del Master, l'accesso al Master è riservato in via prioritaria ai laureati delle classi di laurea magistrale in «Architettura ed Ingegneria Edile-Architettura» (Classe LM-4 e LM-4 C.U.),  in «ingegneria civile» (Classe LM-23), in «ingegneria dei sistemi edilizi» (Classe LM-24), in «Architettura del paesaggio» (Classe LM-3), in «ingegneria per l'ambiente ed il territorio» (Classe LM-35), in «Pianificazione Territoriale» (Classe LM-48), in Ingegneria Industriale e dell'Informazione (Classi da LM-20 a LM-22 e da LM-25 a LM-34) ed equivalente secondo precedenti ordinamenti.

 

Durata: 12 mesi | Sedi: Foligno, Centro STUDI_I_LAB SmartCityDESIGN, Via Oberdan 119; Assisi, Palazzo Bernabei in via San Francesco n.19 ; Perugia, Dipartimento di Ingegneria, via G.Duranti 93.

Partners: SIEMENS ITALIA s.p.a., GRUPPO PA_Partners Associates s.p.a; Regione dell’Umbria; Comune di Foligno; Centro Studi Foligno;
Città di Assisi; Comune di Perugia; Comune di Terni; GRUPPO Rampini spa; Gruppo Loccioni spa; Angelantoni Industrie spa; Archimede Solar Energy srl; OSRAM spa; ARUP Italia srl; 3TI Progetti spa; INGEGNERI RIUNITI s.p.a; LAND s.r.l.; BCC Spello e Bettona; PLEF; Kyoto Club; ANCE Umbria; ANCI; INU Umbria; CST Assisi; Ordine degli Architetti della provincia di Perugia; Ordine degli Ingegneri della provincia di Perugia;Ordine degli Architetti della provincia di Terni; Ordine degli Ingegneri della provincia di Terni;

 

Per informazioni in ordine al Master: Prof. Paolo Verducci – Direttore del Master ProGettare Smart Cities
Cell. 349 7093685 - tel. 075/5853433 - e-mail: paolo.verducci@unipg.it

Per tutte le informazioni:
Ufficio Concorsi - tel. 075/5852368-5852213 - email: ufficio.concorsi@unipg.it

 

AGGIORNAMENTI E INFORMAZIONI:

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload